dem-cosa-significa
dem-cosa-significa

Direct E-mail Marketing (DEM): Cos’è e come funziona il marketing via e-mail

Cos’è una DEM

Con il termine DEM (Direct E-mail Marketing) si intendono tutte le attività di promozione che utilizzano la posta elettronica come mezzo per inviare comunicazioni personalizzate al pubblico tramite dei messaggi costruiti ad hoc per i destinatari.

 

La differenza tra direct e-mail marketing e newsletter

A seconda degli obiettivi aziendali, l’e-mail marketing può assumere diverse forme: se i messaggi personalizzati sono di tipo commerciale o  promozionale allora si tratterà di DEM (Direct E-mail Marketing), se invece si utilizza questo strumento per inviare degli aggiornamenti sulle ultime novità allora si starà inviando una newsletter. 

 

Quale software di e-mail marketing utilizzare

Se ti stai approcciando da poco al mondo del marketing via e-mail il primo consiglio che ci sentiamo di darti e quello di investire su un software di e-mail marketing come Mailchimp, Sendinblue o Get Response (ma il web offre naturalmente anche più scelte). Su internet puoi trovare molti software infatti che ti aiutano ad inviare le tue e-mail in modo corretto e molti di essi hanno un piano gratuito per chi inizia ad utilizzare l’email marketing. Qui di seguito troverai uno schema che riassume le migliori possibilità a tua disposizione e una serie di best practice che ti aiuteranno a sviluppare ed inviare DEM efficaci

 

piattafome e-mail marketing

Le principali piattaforme di e-mail marketing.

 

  1.   Acquisisci i contatti rispettando la GDPR

 

La GDPR (General Data Protection Regulation) è il regolamento europeo che mira a rafforzare la protezione dei dati personali di cittadini dell’Unione europea, restituendo agli utenti il controllo dei propri dati personali. Quando si decide di inviare comunicazioni via e-mail, è molto importante che non si utilizzino liste di contatti prese da internet, ma che ci si rivolga ad un pubblico che abbia esplicitamente acconsentito a riceverle da te e al fine da te dichiarato. Per questo motivo è fondamentale che tu raccolga sempre il consenso all’invio di messaggi di posta elettronica, sia su internet che offline.

 

 

  1.   Aiuta l’utente nella lettura della mail

 

Organizza la grafica delle e-mail in modo tale da aiutare il lettore a leggere tutto il testo agilmente: catturare l’attenzione degli utenti è sempre più difficile, ma puoi riuscire a farlo con semplici accorgimenti, ad esempio, alternando il testo a spazi bianchi o immagini, ottimizzando i font e gli sfondi, utilizzando al meglio i grassetti per rendere il testo più pulito e leggibile.

Se vuoi approfondire questo tema ti consigliamo di leggere anche “Aumenta l’efficacia della tua prossima newsletter”, un articolo in cui spieghiamo come strutturare e scrivere una newsletter d’impatto.

 

  1.   Pensa mobile first

 

Lo smartphone è il dispositivo più utilizzato per leggere le e-mail, dunque, assicurati di creare un design responsive, che si adatti alle misure degli schermi dei vari dispositivi su cui una persona può leggere una e-mail, dagli smartphone ai computer ai tablet.

 

dispositiv-e-mail-marketing

Dispositivi usati per leggere le e-mail. Fonte: https://mailchimp.com/resources/impact-of-mobile-use-on-email-engagement/

 

  1.   Segmenta le tue liste di contatti

 

Creare dei gruppi di persone con caratteristiche comuni all’interno del database è fondamentale quando si parla di e-mail marketing. Gli elementi su cui basare questa suddivisione possono variare dalle caratteristiche demografiche, di sesso, di interessi o in base alla relazione che intercorre tra l’azienda ed i destinatari a cui essa si rivolge.

In questo modo è possibile creare delle e-mail personalizzate che siano più efficaci e che facciano sentire ciascun soggetto al centro dell’attenzione.

 

  1.   Costruisci landing page ad hoc per i tuoi obiettivi

 

Per stimolare la partecipazione dei tuoi contatti ad eventuali iniziative è importante che essi possano trovarle facilmente: inserire delle pagine di destinazione all’interno della e-mail è una soluzione che può fare la differenza. Assicurati che la proposta sia spiegata in modo semplice nel corpo della e-mail e nella parte finale del testo suggerisci una call to action chiara e visibile.

Se vuoi approfondire questo tema ti consigliamo di leggere anche “Costruire landing page efficaci con il modello AIDA”, un articolo in cui spieghiamo come applicare il modello AIDA per creare landing page attraenti e performanti.

Per sfruttare al meglio questo strumento non dimenticarti di fare una simulazione di visualizzazione prima di inviare le e-mail e soprattutto, monitora i risultati! Valutare i dati raccolti dal sistema di monitoraggio a seguito dell’invio ed interpretarli è fondamentale per capire che cosa funziona meglio e cosa invece deve essere migliorato per ottimizzare le tue comunicazioni.

 

Una guida gratuita sull’e-mail marketing

 

Se vuoi sapere come funziona il direct e-mail marketing e l’e-mail marketing automation, sappi che abbiamo creato una guida gratuita che riassume tutte le best practice da seguire per costruire la tua strategia di e-mail marketing. Questo documento è il frutto di 12 anni di attività nei servizi di e-mail marketing, siamo molto felici di condividere la nostra esperienza con te. 

 

SCOPRI LA NOSTRA GUIDA GRATUITA

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Le nostre Utilities

Iscriviti alla newsletter

Follow us on